Polizza Infortuni conducente: cosa copre

Il conducente del veicolo responsabile del sinistro

polizza infortuni conducente


La Responsabilità civile assicura il risarcimento del danno a tutte le persone coinvolte nel sinistro ad eccezione del conducente del veicolo. Se stai valutando di estendere la tua garanzia Rca con delle coperture aggiuntive, una delle garanzie accessorie da prendere in considerazione è sicuramente la polizza Infortuni conducente.

Con la polizza Infortuni conducente integri la tua copertura Rca assicurando anche chi è alla guida del veicolo responsabile del sinistro. In particolare la polizza Infortuni conducente coprirà gli infortuni subiti dal conducente anche in caso di morte o di invalidità permanente.


Dettagli assicurazione auto

La polizza prevede un massimale di € 50.000. Pertanto, in ogni caso il rimborso massimo dovuto all’assicurato in caso di sinistro non potrà mai essere superiore al massimale indicato. In caso di invalidità permanente, all’indennizzo sarà applicata una franchigia del 3%. Se il conducente, al momento del sinistro, non utilizza i presidi di sicurezza obbligatori, la franchigia sarà innalzata a 5% e la somma massima indennizzabile sarà pari al 70% dell’intera somma assicurata riportata nella Scheda di Polizza. Nel caso di invalidità permanente accertata superiore al 30% e solo se i presidi di sicurezza obbligatori sono stati utilizzati, non verrà applicata alcuna franchigia.


Dettagli assicurazione moto

La polizza prevede un massimale di € 50.000. Pertanto, in ogni caso il rimborso massimo dovuto all’assicurato in caso di sinistro non potrà mai essere superiore al massimale indicato. In caso di invalidità permanente, all'indennizzo sarà applicata una franchigia dell'8%. Nel caso di invalidità permanente accertata superiore al 30% non verrà applicata alcuna franchigia.


Dettagli assicurazione furgone

La polizza prevede un massimale di € 50.000. Pertanto, in ogni caso il rimborso massimo dovuto all’assicurato in caso di sinistro non potrà mai essere superiore al massimale indicato.

In caso di invalidità permanente, all’indennizzo sarà applicata una franchigia del 3%. Se il conducente, al momento del sinistro, non utilizza i presidi di sicurezza obbligatori, la franchigia sarà innalzata a 5% e la somma massima indennizzabile sarà pari al 70% dell’intera somma assicurata riportata nella Scheda di Polizza. Nel caso di invalidità permanente accertata superiore al 30% e solo se i presidi di sicurezza obbligatori sono stati utilizzati, non verrà applicata alcuna franchigia.


Principali esclusioni

Sono esclusi dall’assicurazione gli infortuni subiti dal conducente:

  • Non abilitato alla guida secondo le norme e le disposizioni in vigore
  • Conseguenti a guida in stato di ebbrezza, ovvero con un tasso alcolico maggiore o uguale a quello previsto dalla normativa vigente e/o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, allucinogeni o psicofarmaci
  • Di età superiore a 80 anni
  • In caso di non osservanza della formula di guida indicata nella Scheda Polizza