Passaggio di proprietà auto

Che cos'è il Passaggio di proprietà

Il Passaggio di proprietà è un atto ufficiale che convalida il trasferimento della proprietà di un veicolo da una persona a un'altra: è obbligatorio in caso di acquisto di un veicolo usato e può essere richiesto alla Motorizzazione o all'ACI, con un costo variabile a partire da € 230.

Passaggio di proprietà auto
  • 1Trasferisci la proprietà di un veicolo da una persona a un'altra
  • 2Hai l'obbligo di richiederlo quando acquisti un veicolo usato
  • 3Puoi richiederlo alla Motorizzazione o all'ACI

Come funziona il Passaggio di proprietà auto

Il Passaggio di proprietà è sempre obbligatorio in caso di acquisto di un veicolo usato. Se acquisti l'auto presso un concessionario, in genere, la pratica viene gestita dai suoi uffici: in caso di acquisto tra privati, invece, sarà compito dell'acquirente richiedere il Passaggio.

Il Passaggio di proprietà deve essere richiesto entro 60 giorni dalla compravendita. 

Quando acquisti un veicolo usato, è importante verificare se è già attiva un'assicurazione auto o se è necessario acquistarne una nuova, per evitare di circolare senza copertura assicurativa. In assenza di una polizza RC Auto attiva, il veicolo non può circolare o restare parcheggiato in strada.

Il Documento unico di circolazione e di proprietà del veicolo

Il Documento unico di circolazione (DU) unisce in un unico attestato il Certificato di proprietà e la Carta di circolazione. Al suo interno si trovano tutte le informazioni relative a cambi di proprietà, dati tecnici e stato giuridico del veicolo. È obbligatorio averlo a bordo durante la circolazione, anche in formato digitale, scaricabile tramite QR code fornito al momento dell’emissione.

Da ottobre 2021 viene rilasciato ai nuovi veicoli appena immatricolati. Tutti quelli immatricolati precedentemente ottengono il DU in caso di Passaggio di proprietà, e anche reimmatricolazione, rinnovo iscrizione al PRA e smarrimento della Carta di circolazione.


Quanto costa il Passaggio di proprietà auto

Il Passaggio di proprietà auto prevede alcuni costi fissi e alcuni costi variabili. I costi fissi sono:

  • € 16 di imposta di bollo per il rilascio del Documento di circolazione
  • € 32 di imposta di bollo per la trascrizione al PRA
  • € 16 di marca da bollo per autenticare l’atto
  • € 9 per le commissioni della Motorizzazione civile
  • € 27 per le commissioni all'ACI

Ai costi fissi si aggiungono alcune spese variabili:

  • L’imposta Provinciale di Trascrizione (IPT), che varia in base alla potenza in kw del veicolo e alla provincia in cui si trova l’acquirente
  • L'eventuale intervento di altri uffici e specialisti per la richiesta dell'atto

In generale, il prezzo minimo da pagare per un passaggio di proprietà è di circa € 230.

Ad esempio, per fare un Passaggio di proprietà in provincia di Milano, si parte da un costo di circa € 270 per un’auto con potenza 53 kw, per cui si pagano € 195 di IPT. Invece, per un’auto da 200 kw si pagheranno € 990, di cui la parte di imposta Provinciale ammonta a € 915.

Differenze di prezzo sono possibili anche in base a chi gestisce il Passaggio. Se la compravendita avviene con rivenditori o concessionari, i costi sono inclusi nelle spese generali. Se invece avviene tra privati, i costi variano in base all’ente che si occupa della procedura:

  • Se gestita da PRA, Motorizzazione o Comune, il costo è di circa € 100
  • Se gestita da ACI o agenzie di pratiche auto il costo si alza a circa € 200
Cosa sono il PRA e l'ACI

Il PRA è il Pubblico Registro Automobilistico, cioè l'ufficio che si occupa di gestire e verificare gli atti di compravendita dei veicoli in Italia. L'ACI è l'Automobile Club d'Italia, l'ente pubblico che si occupa di tutto quello che riguarda la circolazione dei veicoli.

Passaggio di proprietà in concessionaria

In genere, quando acquisti un veicolo usato presso una concessionaria o altri rivenditori autorizzati, sono loro a gestire direttamente le pratiche legate al Passaggio: i costi verranno inclusi nel totale dell'acquisto o ti verrà richiesto di pagarli a parte.

Passaggio di proprietà tra privati

Se la compravendita del veicolo avviene tra privati, è compito dell'acquirente richiedere il Passaggio di proprietà e occuparsi di qualsiasi spesa legata alla pratica.

Mini Passaggio di proprietà o Minivoltura

La Minivoltura o Mini Passaggio consiste nella vendita di un veicolo, da parte di un soggetto privato, a una concessionaria auto. Grazie a questa pratica chi vende risulta esente da qualsiasi responsabilità nei confronti del veicolo per tutto il tempo in cui la macchina resta in concessionaria in attesa di essere venduta.

Il prezzo della Minivoltura è di circa € 70, più basso rispetto al normale Passaggio di proprietà perché non si paga l’imposta al PRA e si abbassano gli importi delle commissioni ACI. I documenti da presentare sono invece gli stessi.

Come pagare il Passaggio di proprietà

Se richiedi il Passaggio di proprietà presso l'ACI o altri uffici di pratiche auto, potrai effettuare il pagamento direttamente sul posto, generalmente in contanti o con carte di debito. Invece, se scegli di rivolgerti alla Motorizzazione civile o agli uffici del PRA, dovrai utilizzare i bollettini precompilati ed effettuare il versamento presso un ufficio postale. Ricorda di conservare le ricevute di pagamento per mostrarle agli enti di competenza.

In caso di mancata registrazione dell’avvenuto Passaggio al PRA Si può incorrere in una multa, il cui importo può arrivare fino a € 727.


Dove fare il Passaggio proprietà auto

Puoi richiedere il Passaggio presso gli sportelli STA (Sportello Telematico dell'Automobilista) di diversi enti:

  • L'ACI, Automobile Club d'Italia
  • Il PRA, Pubblico Registro Automobilistico
  • La Motorizzazione civile

Inoltre, è possibile rivolgersi a enti terzi e agenzie specializzate in pratiche auto. I tempi della procedura saranno più rapidi, a fronte però di un costo più alto.

non è ancora possibile richiedere online il Passaggio di proprietà di un veicolo, ma è possibile velocizzare alcune operazioni prenotando in rete i servizi richiesti.

Quali documenti sono necessari per il Passaggio di proprietà

Per il Passaggio di proprietà di auto e moto sono necessari alcuni documenti:

  • L'atto di vendita autenticato dal PRA
  • Il Certificato di proprietà del veicolo
  • La Carta di circolazione del veicolo
  • La copia del documento di identità e del codice fiscale
  • Il modulo TT2119, scaricabile dal Portale dell'automobilista
Passaggio di proprietà per altri tipi di veicoli

La procedura del Passaggio di proprietà è molto simile anche per altri tipi di mezzi a due e tre ruote. Per il Passaggio di proprietà moto sono necessari gli stessi documenti richiesti per l’auto, mentre per il ciclomotore fino a 50cc bisogna ricordare di dichiarare la sospensione della circolazione del veicolo con il modulo TT2118.

Come autenticare la firma per il Passaggio di proprietà

L'atto di compravendita del veicolo e il Passaggio di proprietà devono essere convalidati presso gli uffici dell'anagrafe del Comune o presso il PRA, utilizzando una marca da bollo.

I tempi del Passaggio di proprietà

Il Passaggio di proprietà deve essere effettuato entro 60 giorni dalla data di compravendita del veicolo. Dopo aver inviato la richiesta correttamente, il PRA ha 30 giorni di tempo per completare il Passaggio.


Come fare il Passaggio di proprietà in caso di decesso

La proprietà può essere ceduta anche in caso di decesso di un persona congiunta. È una procedura necessaria per poter utilizzare o eventualmente rivendere un veicolo ereditato.  

Il procedimento da seguire è diverso da quello del Passaggio di proprietà usuale, prevede come prima cosa l’accettazione dell’eredità del veicolo e differisce in caso di uno o più eredi.

Una volta completata la procedura di Passaggio di proprietà, sarà necessario anche pagare il bollo auto a nome della nuova persona proprietaria.

Passaggio di proprietà auto defunto con un solo erede

In caso di una sola persona erede, la procedura prevede:

  • L’accettazione dell’eredità tramite firma dell’atto ufficiale
  • La registrazione dell’atto presso il Pubblico Registro Automobilistico (PRA)
  • La richiesta di aggiornamento della Carta di circolazione alla Motorizzazione civile 

Il documento con cui si accetta l’eredità può essere sia un atto pubblico sia una scrittura privata: se ne occupa solitamente il notaio o l’ente che segue le pratiche di successione.

La richiesta al PRA della presa di successione deve essere effettuata entro 60 giorni dall’accettazione dell’eredità, e per farla puoi rivolgerti agli uffici della Motorizzazione civile o dell’ACI, che inoltreranno la richiesta al PRA. Oltre al documento di accettazione, dovrai presentare anche:

  • L’attuale Certificato di proprietà del veicolo
  • La Carta di circolazione
  • Il modulo TT2119 per l’aggiornamento del documento di circolazione
  • Il modello NP3B per indicare i dati anagrafici della persona defunta
  • Il documento d’identità dell’erede che richiede la registrazione 

Alla fine della procedura di Passaggio di proprietà auto defunto ti verrà consegnato il Documento unico di circolazione (DUC) aggiornato. 

L’automobile intestata ad una persona deceduta non potrà circolare fino a quando non verrà effettuato il passaggio di proprietà al PRA e non verrà aggiornata la Carta di Circolazione.

Passaggio di proprietà auto defunto con più eredi

In caso di più eredi, la procedura prevede dei passaggi aggiuntivi:

  • Per prima cosa è necessario stabilire chi sarà la persona proprietaria del veicolo
  • L’atto di accettazione dell’eredità dovrà poi essere firmato da tutti gli eredi 
  • Gli eredi dovranno quindi cedere le loro quote alla persona designata come destinataria del veicolo, tramite atto di vendita registrato ufficialmente

Solo a questo punto la persona designata come erede del veicolo potrà recarsi presso ACI o Motorizzazione civile per richiedere la registrazione al PRA.

Passaggio di proprietà auto defunto e assicurazione

Se erediti l’auto di un defunto non dovrai solo aggiornare la proprietà, ma anche la polizza assicurativa

Con Prima puoi richiedere la modifica della persona intestataria dell'assicurazione, scegliendo tra diverse modalità a seconda delle situazioni:

  • Se il veicolo non viene più utilizzato, puoi richiedere l'interruzione della polizza tramite Area riservata o App
  • Se il veicolo rimane assicurato, c'è un Passaggio di proprietà e la nuova persona proprietaria non era convivente della persona deceduta, devi chiedere l'interruzione della polizza tramite Area riservata o App e stipularne poi una nuova 
  • Se il veicolo rimane assicurato, c'è un Passaggio di proprietà e la nuova persona proprietaria era convivente della persona deceduta, puoi richiedere la modifica della persona intestataria della polizza

Se la persona deceduta era un familiare convivente, potrai beneficiare della Legge Bersani per avere una classe di merito bassa e un premio più conveniente. 

Costo passaggio di proprietà auto defunto

Per questo tipo di Passaggio di proprietà sono previsti dei costi fissi:

  • € 10,20 per i diritti del Dipartimento dei Trasporti Terrestri
  • € 16 di imposta di bollo per il rilascio del Documento di circolazione
  • € 48 di imposta di bollo per la trascrizione al PRA
  • € 27 per le commissioni all'ACI

Ai costi fissi si aggiunge il costo dell’imposta provinciale di trascrizione, che varia da provincia a provincia.


Come fare il Passaggio di proprietà auto tra familiari

Anche se vuoi regalare un tuo veicolo ai tuoi familiari, come i tuoi figli o il coniuge, è necessario completare la procedura di Passaggio di proprietà. Si tratta di una cessione gratuita, dove l’attuale persona proprietaria non chiede un corrispettivo a quella nuova in cambio del veicolo.

La cessione può avvenire come:

  • Comodato d’uso
  • Donazione

Per cedere gratuitamente il veicolo devi averne la completa proprietà e non devi avere vincoli o ipoteche a te intestate.

Passaggio auto in comodato d'uso gratuito

Il comodato d’uso consiste nel concedere la disponibilità del veicolo per un periodo di tempo determinato, a partire da un minimo di 30 giorni. Ad esempio, se si vuole regalare un’auto usata, si può scegliere la formula del comodato d’uso per 20 anni, sapendo che la durata della vita dell’auto non andrà oltre.

Comodato d’uso gratuito tra familiari

Per autenticare il comodato d’uso bisogna registrarsi presso la Motorizzazione civile come persona proprietaria temporanea del veicolo entro e non oltre 30 giorni dall’inizio del comodato.

Se il comodato è a favore di un familiare convivente, la registrazione non è obbligatoria, mentre andrà effettuata per il comodato se a favore di familiare residente in altro luogo.

Ad esempio, se la moglie dà in comodato d’uso il proprio veicolo al marito convivente, non sarà necessario registrarsi.

Se invece vuole dare in comodato d’uso la sua auto al figlio residente altrove, dovrà seguire la procedura per ufficializzare il passaggio.

Se il comodato d’uso non supera i 30 giorni non è necessaria la registrazione presso la Motorizzazione.

Dopo la registrazione, è necessario inviare alla Motorizzazione altri documenti:

  • La domanda di modifica dell’intestatario del veicolo con il MOD TT2119
  • Una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà del proprietario dell’auto
  • Copia dei documenti di identità del donatore e del ricevente

La Motorizzazione, una volta ricevuta la comunicazione, invierà un tagliando da applicare sulla Carta di circolazione, che riporta:

  • I dati anagrafici e residenza della persona che ha ricevuto il comodato d’uso
  • La data di scadenza del comodato d’uso
  • La dicitura “Intestazione temporanea per comodato d’uso”

Se il comodato d’uso supera i 30 giorni dovrai regolarizzare la situazione assicurativa del veicolo a favore del ricevente.

Passaggio auto per donazione 

Anche la donazione prevede il trasferimento della proprietà e può essere effettuata autonomamente. 

È la modalità di cessione gratuita utilizzata ad esempio:

  • Quando un genitore cede il suo veicolo in regalo a uno dei figli
  • Per semplificare il passaggio di proprietà auto tra marito e moglie

Entrambe le parti dovranno recarsi presso gli uffici dell’ACI o della Motorizzazione civile, dove dovranno presentare:

  • Una scrittura privata autenticata che attesti la donazione
  • Il Certificato di proprietà
  • Una copia del documento di identità valido
  • Il modello NP3C, scaricabile dal sito ACI

Come per il comodato d’uso, anche per la donazione è necessario regolarizzare la copertura assicurativa del veicolo, che deve passare al ricevente della donazione.

Costo passaggio proprietà auto tra familiari

Come per la procedura di Passaggio di proprietà più comune, anche per la donazione e il comodato d’uso sono previsti dei costi relativi a imposte e documentazione.

Per la donazione, le spese consistono in:

  • € 20 per l’autenticazione della scrittura privata (se effettuata nel Comune di residenza) 
  • € 30 per le commissioni all'ACI
  • € 16 per il rilascio del Documento di circolazione
  • € 16 di imposta di bollo
  • L’imposta provinciale di trascrizione, che varia da provincia a provincia

Per il comodato d’uso i costi includono:

  • € 16 di imposta di bollo
  • € 10 per i diritti di Motorizzazione

La mancata registrazione del comodato d’uso può comportare una sanzione da  € 728 a € 3.636.


Cosa succede all'assicurazione con il Passaggio di proprietà

Quando acquisti un veicolo usato, è importante anche verificare lo stato dell'assicurazione:

  • Il veicolo è assicurato con una polizza attiva
  • Il veicolo è assicurato, ma la polizza è sospesa in via temporanea
  • Il veicolo non è assicurato

Passaggio auto con assicurazione attiva

Se il veicolo è assicurato con Prima, è possibile trasferire l'assicurazione su un altro veicolo in qualsiasi momento: la modifica può essere completata in autonomia dopo il Passaggio di proprietà, inviando la documentazione legata alla pratica. Potrai anche modificare la persona a cui è intestato il veicolo, ma solo in caso di Passaggio tra coniugi, conviventi o coproprietari.

Passaggio di proprietà tra familiari conviventi

Se il Passaggio di proprietà avviene tra familiari conviventi e il veicolo non è ancora assicurato, è anche possibile utilizzare la Legge Bersani: in questo modo, si può ereditare una Classe di merito più vantaggiosa anziché partire dalla Classe iniziale di 14.

In alternativa, è possibile richiedere interruzione e disdetta dell'assicurazione e acquistare in seguito una nuova assicurazione per il proprio veicolo. In ogni caso, è sempre obbligatorio avere un'assicurazione attiva per poter circolare con la propria auto.

Passaggio auto senza assicurazione

Se il veicolo non è assicurato e non è in circolazione, è possibile acquistare la polizza al termine del Passaggio di proprietà o durante la pratica, scegliendo la decorrenza dell’assicurazione in base a quando il veicolo potrà tornare a circolare.

Acquista online l'assicurazione auto
Calcola preventivo