Ops! Qualcosa non ha funzionato...
Sembra che il tuo browser non sia aggiornato.
Puoi farlo semplicemente cliccando uno dei link qui sotto.

Risarcimento ordinario

I casi in cui si applica la procedura

Incidenti all’estero o con più di due veicoli

Come inviare la richiesta di risarcimento danni

Nei casi in cui non è possibile usufruire dell’indennizzo diretto, l’assicurato che ha subito dei danni a causa di sinistro stradale di cui non è responsabile deve fare ricorso alla procedura di risarcimento ordinario che prevede l’invio della richiesta di liquidazione dei danni subiti alla compagnia assicurativa della controparte responsabile del sinistro.

La procedura di risarcimento ordinario si applica nelle seguenti situazioni:

  • se hai sottoscritto una polizza auto o moto La Parisienne
  • incidenti stradali tra più di due veicoli a motore immatricolati in Italia
  • sinistri avvenuti all’estero (fuori dall’Italia o dalla Repubblica di San Marino o dalla Città del Vaticano)
  • sinistri avvenuti in Italia con controparte estera (veicoli immatricolati all’estero)
  • incidenti stradali senza collisione tra i veicoli coinvolti
  • incidenti che hanno causato gravi lesioni al conducente del veicolo
  • incidenti stradali con macchine agricole
  • sinistri con ciclomotori non munito del nuovo sistema di targatura (D.P.R. 6 marzo 2006, n.153)
  • sinistri con veicoli non immatricolati
  • incidenti stradali durante i quali il conducente del veicolo ha riportato lesioni superiori al 9% di invalidità permanente

Come inviare una richiesta di risarcimento ordinario

Se il sinistro in cui sei stato coinvolto rientra nei casi elencati in precedenza, per richiedere il risarcimento dei danni subiti occorre inviare tramite raccomandata A/R una richiesta di risarcimento danni alla compagnia della controparte responsabile del sinistro.

Ricordati di includere tutte le informazioni utili alla valutazione della dinamica dell’incidente e dei danni al veicolo o alle persone.
In particolare, la richiesta di risarcimento per danni a cose deve includere:

  • copia della constatazione amichevole (CAI)
  • eventuali foto scattate sul luogo dell’incidente
  • recapiti dei testimoni (se presenti)
  • giorni e il luogo in cui il veicolo è disponibile per essere visionato dal perito
  • eventuale preventivo per la riparazione del veicolo

In aggiunta alle informazioni elencate sopra, in caso di danni a persone la richiesta di risarcimento per danni a persone deve includere:

  • i dati relativi al soggetto che ha riportato danni fisici, lesioni oppure è deceduto a seguito dell’incidente (età, attività lavorativa, reddito)
  • l’eventuale certificato di morte o la documentazione medica che riporti in dettaglio le informazioni relative alla gravità delle lesioni fisiche subite (es. verbale del pronto soccorso; visite specialistiche; ricette e spese medicinali)
  • dichiarazione relativa alla possibilità di poter usufruire (o di non avere diritto) a prestazioni da parte di enti gestori di assicurazioni sociali obbligatorie (ex art. 142 Codice delle Assicurazioni)

Dalla data di ricezione della documentazione completa, la compagnia assicuratrice che ha in carico la gestione del sinistro, invierà un'offerta di risarcimento al danneggiato o comunicherà le motivazioni per cui non ritiene di fare offerte di risarcimento.

Sinistri con veicoli non assicurati o non identificati: come chiedere il risarcimento danni

In caso di incidente con un veicolo non assicurato o non identificato per ottenere il risarcimento per i danni subiti è necessario rivolgersi al Fondo di Garanzia per le vittime della strada. Si tratta di un fondo regolato dal Nuovo Codice delle Assicurazioni Private (D. Lgs. 209/2005) e amministrato dalla Consap. Il suo scopo è quello di assicurare la liquidazione dei danni alle persone che hanno riportato dei danni nelle seguenti situazioni:

  • sinistri con veicoli non identificati (solo in caso di danni alle persone)
  • incidenti con veicoli non assicurati: per danni alle persone e alle cose (è prevista una franchigia di 500 € per i danni alle cose)
  • sinistri con veicoli assicurati con imprese in liquidazione coatta
  • sinistri con veicoli in circolazione contro la volontà del proprietario (esempio: per cui è stato denunciato il furto)

Come inviare la richiesta di risarcimento al Fondo di Garanzia per le vittime della strada

Il Fondo di Garanzia per le vittime della strada si attiva dopo aver ricevuto una richiesta di risarcimento da parte della persona che ha subito dei danni a causa di un sinistro con un veicolo non assicurato o non identificato; la segnalazione deve essere inviata ad una delle imprese autorizzate ad operare nella regione di riferimento; l’elenco completo e i contatti di queste compagnie è disponibile sul sito della Consap.
Il Fondo di Garanzia per le vittime della strada risarcisce i danni a cose e persone entro i limiti del massimale minimo stabilito dalla legge al momento del sinistro stesso.

Il Sito utilizza cookies analitici di terze parti per offrirti un servizio in linea con le preferenze da te manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookies, clicca qui.
Se prosegui nella navigazione selezionando un elemento del Sito, acconsenti all'uso dei cookies.