Ops! Qualcosa non ha funzionato...
Sembra che il tuo browser non sia aggiornato.
Puoi farlo semplicemente cliccando uno dei link qui sotto.

Perizia assicurativa

Tempistiche e documenti necessari

Le fasi successive alla denuncia del sinistro

Dalla nomina del perito al risarcimento danni

Se sei stato coinvolto in un incidente stradale e hai denunciato il sinistro contattando il team di Prima Assicurazioni, i nostri consulenti si occuperanno di seguire la tua pratica passo dopo passo, dall’apertura alla liquidazione dei danni. In particolare, dopo la denuncia, la nostra assistenza sinistri procederà all’assegnazione del perito che dovrà valutare i danni al veicolo e ti contatterà per fissare un appuntamento con l’esperto incaricato di eseguire la perizia; ti ricordiamo che la tua auto deve essere messa a disposizione del perito per non meno di cinque giorni lavorativi.

Il perito nominato dalla compagnia prenderà inoltre in esame la seguente documentazione:

  • Modulo CAI completo
  • Dati personali e dichiarazione di eventuali testimoni
  • Libretto di circolazione del veicolo (originale o copia)
  • Foto dei danni al veicolo
  • Preventivo o fattura di riparazione

Se le persone coinvolte nel sinistro (conducente o passeggeri) hanno riportato danni fisici, la compagnia assicurativa chiederà ai danneggiati di sottoporsi ad una visita medico legale. Il medico nominato dalla compagnia assicurativa valuterà il legame tra le eventuali lesioni riportate dalle persone a bordo del veicolo e il sinistro stradale denunciato.

Per ottenere il risarcimento richiesto, i danneggiati non possono rifiutare di sottoporsi agli accertamenti del medico legale nominato dalla compagnia. In caso contrario, il processo di liquidazione dei danni verrà sospeso o interrotto in attesa di ulteriore documentazione.

Tempistiche di risarcimento del sinistro

I tempi necessari per la liquidazione di un sinistro possono variare in base ai danni denunciati e alla tipologia di documentazione presentata da chi ha denunciato l’evento. Se l’assicurato ha provveduto a presentare tutti i documenti richiesti, la compagnia assicurativa è tenuta a presentare un’offerta di risarcimento danni (oppure a comunicare i motivi per cui il risarcimento non verrà effettuato) in base alle seguenti tempistiche:

  • 30 giorni per danni a cose in presenza di modello CAI con doppia firma
  • 60 giorni per danni a cose in assenza di modello CAI con doppia firma
  • 90 giorni per danni da lesioni o in caso di morte

Se la documentazione presentata dall’assicurato dopo l’apertura della pratica di sinistro risulta incompleta, la compagnia chiederà di inviare uno o più documenti integrativi. In questo caso la pratica di liquidazione del sinistro potrà essere sospesa o interrotta e i tempi di formulazione di un’offerta di risarcimento danni saranno più lunghi.