Ops! Qualcosa non ha funzionato...
Sembra che il tuo browser non sia aggiornato.
Puoi farlo semplicemente cliccando uno dei link qui sotto.

Indennizzo diretto

Che cos’è e come funziona

Sinistri stradali tra due veicoli assicurati

Come chiedere il rimborso alla tua compagnia

A partire dal 1° febbraio 2007 la Legge Bersani ha introdotto una nuova procedura nel campo dell’assicurazione auto: il risarcimento o indennizzo diretto. In base a questa novità, quando si verifica un incidente stradale tra due veicoli a motore identificati, con targa italiana e assicurati con compagnie che aderiscono alla procedura di risarcimento diretto, i danneggiati non responsabili del sinistro (o parzialmente responsabili), possono richiedere il risarcimento dei danni alla propria compagnia anziché rivolgersi alla compagnia della controparte. In questo modo l’assicurato può ottenere il rimborso in tempi molto più rapidi rispetto al passato.

Le tipologie di danno che rientrano nella procedura del risarcimento diretto sono le seguenti:

  • danni al veicolo non responsabile del sinistro
  • lesioni di lieve entità subite dal conducente (fino al 9% di invalidità permanente)
  • lesioni ai terzi trasportati (anche superiori al 9% di invalidità permanente)
  • danni alle cose trasportate appartenenti al proprietario o al conducente

Indennizzo diretto: cosa fare per inviare la richiesta

Se sei stato coinvolto in un sinistro con un altro veicolo e ritieni di aver ragione, puoi attivare la procedura di indennizzo diretto con Prima Assicurazioni compilando il modulo CAI in tutte le sue parti; una volta completato e fatto firmare alla controparte, invialo all’indirizzo email sinistri@prima.it insieme ai seguenti documenti:

  • copia della patente di guida
  • eventuale denuncia delle Autorità (nel caso di intervento sul luogo dell’incidente)
  • dichiarazioni dei testimoni (se presenti al momento del sinistro)
  • documentazione medica se il conducente o i trasportati hanno riportato lesioni

Il servizio di assistenza sinistri si occuperà dell’apertura della tua pratica e invierà un perito per valutare i danni e la dinamica dell’incidente. Al termine di questa fase, Prima Assicurazioni provvederà a formulare una proposta di risarcimento di tutto o parte del danno subito.

La compagnia risarcisce i danni a cose e persone in base ai massimali scelti dall’assicurato al momento dell’acquisto della polizza Rca:

  • 6.070.000 di Euro per danni alle persone, 1.220.000 di Euro per i danni a cose
  • 7.000.000 di Euro per danni alle persone, 3.000.000 di Euro per i danni a cose
  • 10.000.000 di Euro per danni alle persone, 5.000.000 di Euro per i danni a cose

Se al momento dell’acquisto della tua polizza hai scelto la prima fascia di massimale, in caso di incidenti con danni superiori al massimale minimo di legge (6.070.000 di Euro per danni alle persone, 1.220.000 di Euro per i danni a cose), ti ricordiamo che puoi rivolgerti alla compagnia della controparte responsabile del sinistro allo scopo di ottenere il risarcimento totale del danno.

Esistono infine alcune tipologie di sinistro per cui non è possibile fare ricorso alla procedura di indennizzo diretto; tra questi casi ricordiamo:

  • se hai sottoscritto polizze auto o moto La Parisienne
  • sinistri tra più di due veicoli a motore identificati
  • incidenti stradali avvenuti all’estero (fuori dall’Italia, dallo Stato del Vaticano e dalla Repubblica di San Marino)
  • sinistri avvenuti in Italia con controparte estera (con veicoli non immatricolati in Italia, Stato del Vaticano e dalla Repubblica di San Marino)
  • incidente con assenza di collisione tra due veicoli
  • incidenti in cui sono coinvolti più di due veicoli
  • incidenti con veicoli non assicurati, non identificati o non immatricolati
  • sinistri con gravi lesioni al conducente del veicolo
  • sinistri con ciclomotore non munito del nuovo sistema di targatura (D.P.R. 6 marzo 2006, n.153)
  • sinistri con macchine operatrici agricole
  • incidenti stradali con roulotte o carrelli non agganciati ad un altro veicolo

Se il tuo caso rientra in uno di quelli elencati e ritieni di non essere responsabile del sinistro, per inoltrare la tua richiesta di rimborso danni, ti invitiamo a consultare la nostra guida sulla procedura di risarcimento ordinario.

Indennizzo diretto: come recuperare la tua classe di merito (derubricazione del sinistro)

Se sei stato coinvolto in un incidente stradale che rientra nella procedura di risarcimento diretto e sei responsabile dei danni causati alla controparte, potrai procedere al riscatto del sinistro non appena la tua compagnia avrà provveduto a completare il processo di liquidazione dei danni; in questo modo potrai mantenere la classe di merito maturata in passato evitando di incorrere in aumenti del tuo premio annuale.

Prima Assicurazioni ti offre un supporto gratuito e non vincolante per procedere al rimborso del sinistro con responsabilità a tuo carico ed evitare così la maggiorazione del premio Rc auto. La procedura di riscatto è gestita da Consap SpA, società controllata dal Ministero dell’Economia e delle Finanze che si occupa dei rapporti contabili tra le Compagnie di Assicurazione.

Per avviare il riscatto del sinistro è necessario chiedere l’ammontare dell’importo liquidato dalla Compagnia assicurativa della controparte come risarcimento dei danni causati dal sinistro.

Se sei nostro assicurato, Prima Assicurazioni può inoltrare questa richiesta per tuo conto: lo staff del servizio sinistri ti invierà un modulo di delega da compilare e restituire firmato; questo modulo servirà solo a conoscere l’importo del danno risarcito. Quando ci verrà comunicato l’ammontare dell’importo liquidato, provvederemo a contattarti telefonicamente per permetterti di scegliere autonomamente e senza impegno se avviare la procedura del rimborso del sinistro.

Se decidi di completare il pagamento, Consap rilascerà un certificato con il quale procederemo al ripristino della sua classe di merito precedente (in assenza del sinistro).

Per qualsiasi informazione puoi contattare i nostri consulenti al nostro Servizio Sinistri al numero 02-72626464 (Lun-Ven 9.00-18.00).

Il Sito utilizza cookies analitici di terze parti per offrirti un servizio in linea con le preferenze da te manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookies, clicca qui.
Se prosegui nella navigazione selezionando un elemento del Sito, acconsenti all'uso dei cookies.